Cerca nel sito:

NOTIZIE


A fianco dei malati di sclerosi multipla

Don(n)a la gardenia dell'AISM


(gal) – 8 marzo, Festa della donna. E’ diventato ormai automatico, quasi una filastrocca. Impossibile da dimenticare. La parola che la mente suggerisce di conseguenza è “mimosa”, il fiore per eccellenza che attribuisce un valore universale alla Giornata Internazionale della Donna che dal 1946 viene festeggiata regalando alle donne un mazzo di “Acacia albata”, comunemente chiamata mimosa.

Forse l’importanza non risiede proprio nell’infiorescenza di colore giallo brillante con il tipico profumo, ma nel ricordare l’importanza della donna, che nella società assume sempre più valore. Basterebbe anche solo un gesto, un pensiero o una carezza donata con un fiore.

 

Il 7 e l’8 marzo per la Festa della donna torna DON(n)A La Gardenia di AISM in 3.000 piazze italiane. 

La sclerosi multipla è una malattia imprevedibile, cronica, progressivamente invalidante, per la quale oggi non esiste una cura definitiva. Ogni 4 ore in Italia c’è un nuovo caso, ad essere colpite sono soprattutto le donne. Molte persone con SM riescono a gestire la malattia grazie ai trattamenti sviluppati negli ultimi anni, ma non quelle colpite da una forma grave, quella progressiva; queste persone - circa 25.000 solo in Italia - ogni giorno perdono parte della loro capacità: di vedere, di pensare, di muoversi, di essere indipendenti, di essere in relazione con le persone che amano.

Sclerosi Multipla, due parole per identificare un solo problema che può manifestarsi con differenti decorsi, causando differenti gravità di problemi. Dalla limitata CIS alla fastidiosa forma Relapsing remitting, fino alle più gravi forme progressive.

Grazie alla ricerca - che AISM sostiene da oltre 45 anni - nuove terapie sono state scoperte e grazie a queste è stato possibile garantire alle persone con forme meno gravi o lievi una migliore qualità di vita e a bloccare l’avanzare della malattia. Ora è il momento di pensare anche alle forme più gravi. Con la ricerca è diventato possibile produrre farmaci che fino a pochi anni fa potevano essere solo teorizzati o  relegati alla letteratura fantascientifica: la nuova frontiera su cui si stanno indirizzando gli studi e le ricerche  è rivolta alle terapie rimielinizzanti. Diamo tempo al tempo, ma il futuro è più vicino e, dati i brillanti risultati che si stanno ottenendo, sempre più possibile.

I fondi raccolti con Gardenia di AISM 2015 - 10.000 volontari offriranno le piante per un contributo minimo di 15 euro - saranno impiegati in progetti di ricerca finalizzati a trovare, in particolare, nuovi trattamenti per le forme gravi di sclerosi multipla ad oggi orfane di terapie. Una forma che colpisce almeno 25 mila persone in tutta Italia e un milione nel mondo.

 Il 65% delle persone con SM svilupperà, primo o dopo, la forma grave, e al momento non si conoscono le cause, non ci sono trattamenti o cure efficaci per modificare il decorso e gestire i sintomi.

Chi è affetto da una forma grave di sclerosi multipla ha bisogno di un trattamento efficace, di assistenza medica e infermieristica qualificata, di supporto psicologico, di assistenza personalizzata domiciliare mirata a migliorare la qualità di vita. Ma anche di supporto psicologico per i caregiver, perché la SM non colpisce solo chi ne è affetto ma tutti coloro che gli stanno intorno: famigliari, amici, partner.

E dal 23 febbraio al 15 marzo accanto a “La Gardenia di AISM” è inoltre possibile sostenere la ricerca inviando un SMS o chiamando da rete fissa il 45599 del valore di 2 euro con cellulare personale TIM, Vodafone, Wind, 3, Postemobile e CoopVoce e per ogni chiamata allo stesso numero da rete fissa Vodafone, Teletu e TWT oppure 2 o 5 euro chiamando lo stesso numero da telefono di rete fissa Telecom Italia, Infostrada e Fastweb.

Per l'occasione sono state coinvolte ben tre promoter di spicco per dare visibilità all'iniziativa: tre donne impegnate attivamente nel sociale: Barbara Palombelli, Antonella Ferrari e Gaia Tortora a fianco di AISM.

 

Anche a Castellanza sarà presente un banchetto per la vendita delle profumate gardenie in piazza San Bernardo.

clicca qui per scoprire la piazza più vicina a te

Per maggiori informazioni:

www.aism.it

 

© riproduzione riservata
 
Pubblicato il 27/02/15 - 561 visualizzazioni
Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di piu` o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.