Cerca nel sito:

NOTIZIE


Ritorna l'ora solare


Sarà poi vero? Certo che dopo tanta fatica per "abituarsi" ad un costante alternarsi di orario legale e solare (estivo e invernale), con allegate iniezioni di fiducia dovute alla maggior disponibilità di luce, oppure ad un'ora suppletiva da dedicare al sonno, "disabituarsi" forse non sconvolgerà più di tanto i ritmi circadiani di ciascuno, ma cancellerà, forse, le teorie economiche ed esoteriche legate ad una miglior gestione della luce solare utilizzabile per una miglior gestione del tempo lavorativo.

Il presidente della Commissione Europea, Jean-Claude Juncker, ha proposto di mettere fine all’obbligo dello “spostamento di lancette”. Ogni Stato, secondo la proposta, dovrebbe decidere se adottare l’orario solare tutto l’anno oppure quello legale: se la proposta verrà approvata sia dal Parlamento che dai Paesi membri, i governi dovranno scegliere ad aprile tra ora legale e ora solare. Nel mese di ottobre dell’anno prossimo, avverrà quindi l’ultimo cambio di ora per coloro che avranno optato per l’ora solare.

Nella notte fra sabato 27 e domenica 28 ottobre 2018 torna l’ora solare che ci accompagnerà fino al 31 marzo del 2019: le lancette andranno spostate indietro di un’ora, dalle 03:00 alle 02:00, e gli italiani godranno così di un’ora in più di sonno, pagando lo scotto di vivere giornate con un’ora in meno di sole.

Termina in tal modo, dopo 7 mesi, l’ora legale, la variazione convenzionale dell’orario astronomico: con l’uso dell’ora legale si determina che, per un dato territorio, l’ora ufficiale dello stato venga calcolata in anticipo rispetto all’ora solare (naturale). Le ragioni sono due: da un lato questa misura consente risparmi energetici, concentrando una parte rilevante delle attività durante le ore di luce solare si riduce il ricorso all’illuminazione artificiale; dall’altro i cittadini possono beneficiare di un maggior numero di ore di luce solare.

© riproduzione riservata
 
Pubblicato il 23/10/18 - 50 visualizzazioni

Potrebbero interessarti anche...

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di piu` o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.