Cerca nel sito:

RUBRICHE - SPORT


Riceviamo e pubblichiamo

Tornano i tre punti e torna il sorriso in casa neroverde


Vittoria casalinga per la Gobbo Allestimenti Castellanza, che continua nel lungo e delicato cammino di rimonta verso posizioni di classifica più consone al valore della squadra. Le streghe si impongo 3-1 contro il Delta Luk Lucca riuscendo a fare bottino pieno e replicando il risultato dell'andata. Coach Maiocchi rivoluziona il sestetto dando fiducia in palleggio alla giovane Marta Rossetti (classe 94, "strega dalla nascita") e schierando Sala per capitan Trezzi al centro, in coppia con Moraghi. Con Angeli ancora ferma sono Ballardini e Cagnoni a giocare in posto 4, Vigato opposto e Citterio libero.

Nonostante il verdetto sulla salvezza sia già stato emesso, il match è importante per ridare entusiasmo all'ambiente neroverde, straziato da troppe prestazioni incolori (Collecchio è solo l'ultima della lista) al fronte di pochissime vittorie da inizio 2012 (Club Italia, Asti e Vigevano) e qualche guizzo con le prime della classe ma senza tornaconto (Monza, Chieri, Ornavasso).

Brutta partenza delle streghe che a suon di errori regalano fiducia alle ospiti (1-5), prive di Papa ma con la cubana Zamora in grande spolvero; il recupero (5-6) si rivela un fuoco di paglia e ben presto ci troviamo sotto 8-17. Cominciamo a carburare, ma con lo svantaggio accumulato gli errori pesano il doppio e Lucca può chiudere 19-25. Nel secondo set si assiste alla svolta: Castellanza ritrova lucidità e temperamento, il servizio funziona meglio e il muro neroverde diventa insuperabile (saranno 7 i muri punto del set, 16 a fine gara), tutta la squadra riprende a giocare come sa e per le ospiti non c’è nulla da fare (25-11); da segnalare l'esordio di Federica Bianchi (altro prodotto del vivaio castellanzese) che entra sul 18-11 e con un turno di battute ficcanti mette in seria difficoltà la ricezione ospite portando a termine il secondo parziale. Il terzo set è ancora senza storia, con l'attacco neroverde a fare la differenza (15 punti, 50% di efficienza) e tutte le bocche da fuoco in partita. Alla ripresa un sussulto delle toscane prende alla sprovvista la nostra retroguardia (0-5), ma un turno prolifico di Sala in battuta sistema le cose (7-5). Tornate in carreggiata, le streghe confermano la buona vena in attacco che consente di chiudere sul 25-16 e festeggiare l'undicesima vittoria in campionato. Dopo la sosta, nel derby esterno con Tradate le streghe avranno modo di confermare che è arrivato il momento del cambio di marcia che la società si auspica per questo finale di stagione.

© riproduzione riservata
 
Pubblicato il 04/04/12 - 511 visualizzazioni