Cerca nel sito:

NOTIZIE - DAL TERRITORIO


Sviluppi futuri sull'utilizzo di cellule staminali

La donazione del sangue cordonale
Busto Arsizio, Molini Marzoli dal 09/05/13 al 09/04/13


Busto Arsizio (gal) - Il progresso in ambito medico procede a velocità sempre maggiore, riuscendo man mano ad abbattere delle barriere che, fino a poco tempo fa, si ponevano tra scienza e fantascienza. Non ultima tra le scoperte che sembrano essere una via per risolvere, o anche solo imbrigliare tante e tante patologie, è l’utilizzo delle cellule staminali. Il supermercato non sembra essere il luogo ideale dove recuperarle, così il corpo umano ha deciso bene di produrle da sé per avere una sorta di magazzino per i “pezzi di ricambio”, perché infatti la differenziazione di questi mattoncini totipotenti potrà andare a ripristinare danni, evitando le trafile di un trapianto con il rischio del rigetto. Il midollo osseo è uno dei serbatoi più ricchi di cellule staminali, ma comunque già adulte e già indirizzate verso una propria specializzazione; ne troviamo in molti ambiti dell’organismo, ma sono staminali adulte. Sarebbe bello riuscire ad attingere da sacche di cellule staminali fetali o embrionali, in grado, cioè, di potersi differenziare e specializzare in ogni direzione ove poste a vivere e crescere. Evitando di ricorrere a costose valutazioni ed esperimenti grazie all’utilizzo di microscopi elettronici, si può trovare una vera e propria banca molto ricca di cellule staminali nel cordone ombelicale donato dalle donne puerpere.

Giovedì 9 maggio alle ore 20,45 Marisa Colombo Rabolini, Presidente del Comitato Lions Donazione del sangue cordonale presenta la serata “La donazione del sangue cordonale” che si terrà presso la Sala Tramogge dei Molini Marzoli. Saranno presenti autorevoli figure provenienti da ambiti medici, direttamente interessati nella questione, insieme alla Provincia di Varese, API Varese, Comune di Busto Arsizio, Azienda Ospedaliera e Fondazione Scuola di Medicina Carnaghi-Brusatori di Busto Arsizio che hanno fornito il loro patrocinio.

Per maggiori informazioni sul programma, consultate il sito dell’ Associazione Dell’Acua all’indirizzo http://www.enricodellacqua.org/   

© riproduzione riservata
 
Pubblicato il 17/04/13 - 1137 visualizzazioni
Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di piu` o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.