Cerca nel sito:

RUBRICHE - DAL MONDO DELLA SCUOLA


Riceviamo e pubblichiamo

Ricorrenza speciale al C.I.O.F.S. di Castellanza e. . . in tutto il mondo!


Riceviamo e pubblichiamo un articolo sulla celebrazione del bicentenario della nascita di Don Bosco che cadrà il prossimo anno

Il 15 agosto del 2015 ricorrono i 200 anni dalla nascita di S. Giovanni Bosco a Castelnuovo, oggi chiamato Castelnuovo Don Bosco.
E’ una ricorrenza che tocca in profondità tutta la Famiglia Salesiana sparsa nel mondo. Sono infatti  ben 132 i paesi  del mondo che continuano la sua opera. Per  onorare la figura carismatica e fonte di ispirazione apostolica del grande DB,  la  Famiglia dei Salesiani  si sta preparando al grande evento, che muoverà tantissimi pellegrini,  per la partecipazione alle varie celebrazioni organizzate nel corso di questo anno.   I Luoghi principali di questo Bicentenario sono:

  • Torino-Valdocco cioè l’area di partenza del suo apostolato: una tettoia, un cortile e un prato che si sono  trasformati nel corso degli anni  nel cuore pulsante di attività a favore dei giovani
  • il Colle cioè la collina nella borgata Becchi, comune di Castelnuovo (AT), in cui  il 16 agosto 1815  è nato san Giovanni Bosco. Visitare questi luoghi vuol dire riscoprire le origini della straordinaria personalità di Don Bosco e della sua opera diffusa in tutto il mondo.

Quindi tutte le Case e  Istituti salesiani sono in fermento per partecipare ai diversi eventi e testimoniare così l’amore al Santo dei giovani. Anche l’Istituto di Castellanza partecipa all’evento  mettendosi in cammino verso il Colle per ripercorrere i passi che Don Bosco ha compiuto con l’obiettivo di essere tutto dei giovani e per i giovani.

Il  giorno 8 ottobre 2014 al Colle si sono trovati  circa 1200 adolescenti, formatori,  che hanno imparato a conoscere questo Santo frequentando una delle sue scuole.

Infatti i sei CFP  C.I.O.F.S. della  Regione Lombardia si sono dati appuntamento al COLLE per una giornata di grande festa, nello spirito tipicamente salesiano. Il Colle risuonava di voci, canti, allegria e il clima ricreato ha dato ad ognuno il senso della presenza del prete dei giovani in mezzo a loro. Molto suggestiva è stata la coreografia che abilmente preparata e stata ballata dai moltissimi  amici di DB tra ragazzi ed educatori, sulle note della canzone

 “ un sogno che vola”. I giovani infatti hanno realizzato un  flash mob veramente coinvolgente. Gioia, festa, entusiasmo, allegria sono stati i sentimenti che ognuno ha condiviso.

Tutti i giovani , le suore, i formatori dei CFP hanno respirato  quell’aria di tenerezza , condivisione e coinvolgimento che solo un padre, maestro ed amico può trasmettere al cuore di ognuno.

Vicini alla figura  di Don Bosco, sicuramente presenti nel suo cuore, tutti hanno gustato la giornata  al Colle, ricca di momenti di  allegria, colore, simpatia, nella testimonianza della  grandezza e santità  del nostro grande DON BOSCO !

Rosella Guzzetti- Formatore tutor   CFP  C.I.O.FS. CASTELLANZA

© riproduzione riservata
 
Pubblicato il 31/10/14 - 1247 visualizzazioni
Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di piu` o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.