Cerca nel sito:

NOTIZIE - DALLA CITTÀ


Castellanza Riciclona

Il comune ha ottenuto dal CiAI il premio come miglior comune dell'area Centro Nord per il recupero di imballaggi di alluminio

Un premio che è un riconoscimento all’impegno e agli sforzi di tutti i cittadini di Castellanza che hanno da sempre creduto nell’importanza della raccolta differenziata dei rifiuti.

E’ questo il significato dell’importante riconoscimento consegnato al Comune di Castellanza a Roma dal CiAl – Consorzio Imballaggi Alluminio -, quale miglior Comune per l’area geografica del Nord Italia nel recupero e riciclo degli imballaggi in alluminio.

Il premio è stato consegnato al Consigliere Comunale Flavio Castiglioni in rappresentanza del Comune di Castellanza a Roma alla Casa del Cinema di Largo Marcello Mastroianni nell’ambito dell’edizione 2016 di Legambiente - Comuni Ricicloni.

Castellanza, infatti, dai dati 2015, risulta essere il miglior Comune dell’area centro Nord Italia con 11.200 kg di imballaggi in alluminio raccolti (pari a 0,800 kg per abitante).
A Castellanza le fasi di raccolta vengono effettuate attraverso un sistema porta a porta con il quale gli imballaggi in alluminio si differenziano nel sacco plastica-metalli. Le operazioni sono gestite dalla società SIECO Srl che conferisce il materiale raccolto all’impianto CARIS VRD Srl con il quale CiAl ha un rapporto più che consolidato che ha sempre portato, negli anni, ottimi risultati in Lombardia.  

Oltre all’ottimo risultato per gli imballaggi di alluminio raccolti, Castellanza si è distinta anche nella graduatoria stilata da Legambiente classificandosi al sessantunesimo posto tra i Comuni della Lombardia con oltre 10mila abitanti.

Nell’ultimo anno (2015), infatti, la raccolta differenziata di rifiuti in città ha quasi raggiunto il 70%. Un risultato davvero importante se pensiamo che solamente due anni fa a Castellanza la percentuale di raccolta differenziata arrivava al 58%. Un traguardo che pone Castellanza tra i Comuni virtuosi della Lombardia. Contemporaneamente è diminuita la frazione secca indifferenziata che è passata dalle 2500 tonnellate del 2013 alle 1700 tonnellate attuali
.
“Sicuramente – chiosa il Sindaco della Città di Castellanza, Mirella Cerini -proseguiremo li percorso avviato dalla precedente amministrazione per incrementare ulteriormente la già ottima percentuale di raccolta differenziata”.

© riproduzione riservata
 
Pubblicato il 24/06/16 - 931 visualizzazioni
Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di piu` o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.