Cerca nel sito:

TERZA - MUSICA


Napoli in jazz


Castellanza - Nuovo appuntamento con EVENTI IN JAZZ a Castellanza Venerdì 15 Novembre con protagonisti musicisti dell’area napoletana che hanno descritto e continuano oggi a farlo con rinnovato vigore, pagine significative della musica Made in Italy.

VENERDÌ 15 Novembre alle ore 21 NAPOLI IN JAZZ, Antonio Onorato - Tony Esposito - Alessandro La Corte | Emilia Zamuner & Massimo Moriconi, presso AULA BUSSOLATI LIUC-Università Cattaneo in Piazza Soldini 5 a CASTELLANZA, con INGRESSO.

 
Un'idea musicale che nasce dalla considerazione che Napoli è una delle nostre città che storicamente hanno sempre dato molto sia alla musica italiana, che al jazz, inteso come genere di commistione e rivisitazione anche alla luce del grande patrimonio di cultura e folklore che hanno sempre caratterizzato Napoli.
Per realizzarla alcuni big!
Emilia Zamuner è giovane cantante e già vincitrice di una recente edizione del premio Massimo Urbani, con il commento della giuria che "mai si era sentito una cantante così talentuosa negli ultimi anni..." Al suo fianco il grande Massimo Moriconi, pilastro del jazz nazionale, plurivincitore come miglior bassista per anni con un curriculum "senza fine", con collaborazioni che hanno scritto pagine importanti della storia della musica jazz e non solo. Da Chet Baker a Mina, da Renato Sellani a Fabio Concato.
Zamuner & Moriconi proporranno un estratto del loro recente album #DoppiaVita e non crederete alle vostre orecchie ascoltando come una voce ed un contrabbasso possano regalare emozioni intense e ricchezza armonica e lirica allo stesso tempo.

Napoli ha visto in Tony Esposito uno dei suoi esponenti più significativi sia sulla scena jazzistica che folkloristica dagli anni '70 in poi con riconoscimenti e successi discografici nell'ambito pop come pochi altri. Prima di affacciarsi all'attività discografica in proprio, Tony Esposito ha contribuito, durante gli anni settanta, al "sound ritmico" di diversi artisti italiani quali: Bennato,Sorrenti, Dalla, De Gregori, Paoli, Vecchioni, Guccini e nel jazz insieme a Don Cherry, Gato Barbieri, Eumir Deodato, Brian Auger, Gilberto Gil, Eddie Blackwell, Billy Cobham, Moncada... L'originalità del suo approccio si può ritrovare nell'invenzione di strumenti unici come il tamborder, suono onomatopeico di uno dei suoi più famosi brani, "Kalimba de Luna".

Un altro importante monumento napoletano è rappresentato dal chitarrista Antonio Onorato, che proprio con Tony Esposito ha condiviso molta attività di palcoscenico con una istituzione napoletana, il grande Pino Daniele, accanto ad altri personaggi storici come Tullio De Piscopo, James Senese, Joe Amoruso, Rino Zurzolo. Antonio Onorato vanta una notevole discografia anche in ambito puramente jazzistico, in cui spicca un album di altissimo valore al fianco di Franco Cerri.

Il pianista Alessandro La Corte supporterà magistralmente la compagine con il suo elegante tocco armonico.

Aprirà il concerto Amir Almussawi beatboxer, uno dei vincitori del Contest giovanile realizzato questa estate per JAZZaltro con i fondi ricavati dalla raccolta di Eventi in Jazz a Castellanza dello scorso anno.

Antonio Onorato chitarra
Tony Esposito batteria & percussioni
Alessandro La Corte piano
Emilia Zamuner voce
Massimo Moriconi basso

Una selezione tra le migliori interpreti della scena nazionale con diverse sorprese ed incursioni in stile e generi musicali differenti come nella migliore tradizione della matrice castellanzese di Eventi in Jazz. Si andrà dall’originale interpretazione di qualche brano del repertorio di Frank Sinatra con Monica Giuntoli ed il maestro Sante Palumbo, un monumento pianistico italiano vivente e rappresentante storico della musica italiana non solo jazz, a Sonia Spinello, una delle voci protagoniste della scena nazionale, che presenterà un piccolo estratto dal suo recente disco "Sospesa" con il supporto di Roberto Olzer e Marlise Goidanich, calandoci in atmosfere intense e molto melodiche. Alla compagine provenientedalla Puglia con la cantante Francesca Leone accompagnata da Guido Di Leone e Paolo Benedettini, in una dimensione più tipicamente jazz, così come il celebre hammondista/pianista Vito Di Modugno accompagnerà Patrizia Conte dalla voce graffiante in un excursus tratto dal suo ultimo disco, introducendo note che vanno dal jazz al soul al rithm & blues. Per arrivare, infine, a una nota di "sorpresa" grazie ad Anna Chierichetti, superba voce di ambito lirico.


Si esibiranno anche alcuni dei vincitori del Contest giovanile realizzato questa estate per JAZZaltro con i fondi ricavati dalla raccolta di Eventi in Jazz a Castellanza dello scorso anno.

Monica Giuntoli voce Sante Palumbo pianoforte
Sonia Spinello voce Roberto Olzer pianoforte Marlise Goidanich violoncello
Francesca Leone voce
Guido Di Leone chitarra
Patrizia Conte voce Vito Di Modugno pianoforte
Anna Chierichetti voce
Paolo Benedettini contrabbasso Enzo Zirilli batteria Guido Di Leone e Vito Di Modugno presenteranno i rispetti dischi grazia anche al contributo di #PugliaSounds

L’Aula Bussolati sarà aperta dalle ore 20. Non ci sarà distribuzione di biglietti.

 


Copyright © JAZZaltro, All rights reserved.

© riproduzione riservata
 
Pubblicato il 12/11/19 - 64 visualizzazioni
Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di piu` o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.