Cerca nel sito:

TERZA - ARTE


Todo est Dada

Falsi d'autore


Ancora una volta dalle mani di artisti diversamente abili  il progetto delle due realtà che oramai da 30 anni si occupano di disabilità, vola a Castiglione Olona per mettere in mostra 5 delle loro opere.

Progetto Promozione Lavoro di Olgiate Olona (VA) e Arca88 di Olgiate Comasco (CO) continuano la loro proficua collaborazione con un obbiettivo ben definito: dare (D)ignità.

Una dignità che riveste la persona diversamente abile con un abito ben preciso, quello dell'artista...

Questa volta, si è  osato   Re-Visionare   capolavori di artisti noti come Van Gogh, Modigliani, Keith Haring e molti altri.

La scelta di queste opere ha dato modo agli stessi di poter fare un “Viaggio” nella bellezza e nella cultura,   sperimentando a proprio modo la “lettura” di queste opere d'arte conosciute in ogni dove... cosi facendo si è potuto parlare di arte, di pittori, di tecniche, di pensieri ecc... e ogni uno a proprio modo ha re-visionato l'arte ammirata e ricercata  “trasformandola” in veri e propri Falsi D'autore.

Un elogio al lavoro e alla bellezza di grandi capolavori, questo è Falsi D'autore:  30 persone diversamente abili impegnate a Re – Visionare bellezza, tecniche , colori ed emozioni... per poi condividere il frutto di questo lavoro alla ricerca di (D)ignità..

Vi Aspettiamo!

 

CASTIGLIONE  OLONA  –  Si  svolgerà  il  2  dicembre  al  Metropolitain  Lab  Artistico  la  manifestazione Todo  est  Dada,  ricca  giornata  per  celebrare  i  cent’anni  del  movimento  dadaista.  Un  evento  che  ne contiene  molti,  in  pieno  spirito  dada.  Il  dadaismo,  che  si  sviluppò  in  Europa  fra  il  1916  e  il  1920, spaziava  infatti  dalle  arti  visive  alla  letteratura,  dal  teatro,  alla  grafica,  alla  poesia.   Durante  la  giornata  saranno  dunque  proposte  esposizioni  di  pittura,  scultura,  fotografia, improvvisazioni  teatrali,  letture,  performance  artistiche  e  molto  altro.   Ad aprire  le  danze,  alle  14,30,  sarà  il  dadaista  d’eccezione  Silvio  Raffo,  con  un’introduzione  alla corrente  fondata  da  Tristan  Tzara.  Saranno  così  ripercorsi  i  passi  che  portarono  il  gruppo  di intellettuali  capitanati  proprio  da  Tzara  a  creare  il  dadaismo  in  Svizzera,  nel  1916.  Da  Zurigo  il movimento  si  espanse  in  Europa,  Parigi  e  Berlino  in  primis,  raggiunse  New  York  e  coinvolse  una serie  di  artisti  del  calibro  di  Marcel  Duchamp,  Guillaume  Apollinaire,  André  Breton,  Max  Ernst.  Una tendenza  culturale  basata  sul  rifiuto  dello  status  quo  artistico  che  enfatizzò  la  stravaganza, l’irriverenza  e  la  ricerca  della  libertà  attraverso  la  creatività.     Raffo  presenterà  inoltre  il  libro  (ovviamente  a  tinte  dada)  Madre  del  Nulla  di  Giovanni  Dacò,  con accompagnamento  del  musicista  Luca  Gambacorta  alle  prese  con  musiche  dada  sperimentali. Dopo  la  videopresentazione  del  pittore  Basfi,  e  con  la  possibilità  di  far  divertire  i  più  piccoli  con  il laboratorio  di  Artediem,  sarà  il  momento  di  DADA  100’S,  con  l’inaugurazione  delle  mostre  dei  vari artisti  coinvolti  (Marco  Cat  Sommaruga,  Nicolò  Piva,  Giorgio  Basfi,  Titì  Barbaro e gli artisti di Falsi D'autore),  lettura  del  nuovo manifesto  dadaista  e  performance  live  di  Cat  e  Jon  Coda.   A  chiudere  la  giornata  un  aperitivo  gratuito  con  protagonista  il  cocktail  Lightblue  (dal  nome  di  uno dei  protagonisti  del  romanzo  presentato  da  Raffo),  a  cura  di  Paola  e  Roberto  di  Gelatocafè.   Ma  non  è  tutto.  In  occasione  di  Todo  est  Dada  è  stato  infatti  proposto  un  concorso  fotografico,  al quale  è  possibile  partecipare  gratuitamente  fino  al  27  novembre  2018.  Titolo  del  contest  è  A qualcuno  piace  Dada,  con  premiazione  prevista  sempre  il  2  dicembre.  

 

(pplavoro.altervista.org)

© riproduzione riservata
 
Pubblicato il 27/11/18 - 11 visualizzazioni
Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di piu` o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.