Cerca nel sito:

TERZA - CINEMA


Cineforum - A grande richiesta

Ella & john


Castellanza - Dedicato come sempre alle richieste del pubblico che ha frequentato la stagione 2017-18 del cineforum organizzato dall'assocaizione Amici del Teatro con il sostegno dell'amministraizone comunale, l'ultimo ciclo "A grande richiesta" proprone per la sua secondaproiezione un'interessante produzione italiana con un cast statunitense. Lunedì 28 maggio alle 21 al teatro di via Dante si proietta "Ella & John", commedia on the road lungo le strade dell'America firmata dal regista livornese Paolo Virzì che dirige due mostri sacri del cinema USA: Helen Mirren e Donald Sutherland.

La trama

Storia di Ella e John, della loro fuga per sottrarsi alle cure dei medici e dei figli ormai adulti. Lui svanito ma forte, lei acciaccata ma lucidissima, si regalano un'avventura per le strade americane, da Boston a Key West a bordo del loro vecchio camper, e tra momenti esilaranti ed altri di autentico terrore, ripercorrono l'appassionata vicenda di un amore coniugale che sembra destinato a regalare rivelazioni sorprendenti fino all'ultimo istante. Paolo Virzì si era già misurato con dimensioni più larghe rispetto agli originari orizzonti provinciali e alle radici nazionali. La prima non fortunata trasferta americana di My name is Tanino. Una star francese (Daniel Auteil) protagonista di N - Io e Napoleone. Il ricorso a una fonte narrativa americana, sia pur adattata al contesto italiano, per Il capitale umano. E, in particolare con il film appena citato, si era già avventurato in territori e sensibilità distaccati da un Dna segnato dalla lezione della commedia italiana classica. Nonostante tutto, però, questo suo tredicesimo film consuma un salto deciso fuori dal profilo che ha identificato Paolo Virzì nel cinema dell'ultimo ventennio. Romanzo americano (In viaggio contromano di Michael Zadoorian); cosceneggiatore, accanto a Francesco Piccolo e Francesca Archibugi, Stephen Amidon autore di Il capitale umano; location americana, storia molto americana, lingua inglese, coppia di interpreti internazionali: la britannica Helen Mirren, il canadese Donald Sutherland. The Leisure Seeker (titolo originale di film e libro, nome del camper co-protagonista della vicenda. Leisure è il tempo libero, l'ozio; e seeker significa cercatore) è la storia di una coppia anziana che decide di sottrarsi al soffocante controllo dei figli e alle cure di cui ambedue sono bisognosi - lei cerca di nascondere un incalzante tumore, lui combatte con l'Alzheimer - per concedersi una fuga giovanile e nostalgica a bordo del loro vecchio camper, testimone di tante vacanze e di una vita felici. L'itinerario, che dai sobborghi di Boston li condurrà a Key West punta estrema della Florida, è anche un pellegrinaggio hemingwaiano. Il vecchio professore John Spencer (qualcuno ricorderà che "il vecchio Spencer" è il professore un po' rimbambito al quale fa visita Holden Caulfield all'inizio del romanzo di Salinger) è un cultore di Hemingway e recupera i suoi migliori e più intensi momenti di lucidità declamando brani ad uso dei giovani nei quali si imbatte, dall'ignaro vicino di campeggio ("era un generale sudista, mi pare") alla preparatissima cameriera dell'hamburgheria. La tenerezza è la cifra del film e dello sguardo sui due personaggi. Un po' naufraghi nel sempre più estraneo mondo che li circonda ma forti della loro complicità. Ed è un tributo a due fieri combattenti della scena. (Paolo D'Agostini, La Repubblica, 18 gennaio 2018) Il biglietto di ingresso singolo è di 5,00 euro (ridotto 3,50 euro). Info tel. 0331 480626 e info@cinemateatrodante.it

© riproduzione riservata
 
Pubblicato il 25/05/18 - 122 visualizzazioni
Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di piu` o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.